Discalculia - Centro Ceral

Vai ai contenuti
AREA CLINICA > Logopedia > DSA : Disturbi specifici dell'apprendimento
DISCALCULIA QUANDO I BAMBINI ODIANO LA MATEMATICA FORSE I "CONTI NON TORNANO"!

La Discalculia Evolutiva viene classificata fra i  Disturbi Specifici di Apprendimento insieme alla Dislessia, Disgrafia, Disortografia.

I disturbi dell'apprendimento colpiscono il 4% della popolazione scolastica. Un bambino con Discalculia è in difficoltà nel calcolo scritto e orale e spesso questo disturbo può associarsi anche ad una Dislessia e/o Disortografia. Il bambino  ha un’intelligenza nella norma e quindi può non aver problemi di logica. Le difficoltà di apprendimento non sono da attribuire a errori di insegnanti o genitori, o a difficoltà emotivo-relazionali. E' un vero e proprio disturbo che ha base organica ed è più diffuso tra i maschi (rapporto 3 a 1).

LE DIFFICOLTA’ DEL BAMBINO E GLI AMBITI DI INTERVENTO TERAPEUTICO
conteggio :

  • numerare in avanti e all'indietro con riferimento alle quantità - passaggio dalla decina precedente a quella successiva e viceversa;

processi lessicali :
  • imparare il nome dei numeri, leggerli e scriverli correttamente nel 10 ed oltre;
  • denominare i simboli > < + - : x.

processi semantici e sintattici :
 
  • la stima delle quantità;
  • l'uguaglianza fra quantità;
  • il concetto di 0;
  • il valore posizionale delle cifre ( 111 i numeri nel codice arabico sono uguali ma il loro valore è diverso );
  • comprendere le diverse operazioni e applicarle ai vari contesti " problema".

calcolo a mente :
  • elaborare strategie che in modo " economico " aiutino il calcolo;
  • intuizione dei processi di calcolo;
  • imparare le tabelline;

calcolo scritto :
  • imparare le regole procedurali nelle varie operazioni ( incolonnare, partire dalle unità l'uso del riporto e del prestito ) e tenerle in memoria.

QUALE INTERVENTO TERAPEUTICO?
I modelli di intervento terapeutico con un bambino con difficoltà nel calcolo dipendono da vari fattori. La valutazione neuropsicologica delle diverse competenze relative a numeri e calcoli permette di pianificare le proposte di lavoro più rispondenti alle abilità di base del bambino.
Due sono i tipi di intervento :
 
  • un primo training ha soprattutto carattere preventivo
  • un secondo training è destinato a bambini o ragazzi per i quali si interviene sul sistema del numero e del calcolo.
 
L’ostacolo maggiore? La demotivazione.
 
USO DEI SOFTWARE IN TERAPIA
Durante l’intervento terapeutico con il bambino, presso il nostro studio, vengono utilizzati numerosi e aggiornati software. Questi strumenti, concepiti e realizzati in base alle più recenti ricerche scientifiche riguardanti i molteplici disturbi dell’età evolutiva, in ambito cognitivo e metacognitivo, del linguaggio, emotivo-relazionale e dell’apprendimento, hanno la caratteristica di:
  • velocizzare i processi di apprendimento del bambino
  • offrire un’ampia gamma di attività
  • implementare attività selezionate e mirate
  • aumentare l’attenzione
  • monitorare i progressi del bambino con parametri più precisi
  • rendere accattivanti, coinvolgenti e motivanti le attività
  • mantenere l’aspetto ludico della terapia attraverso le espressioni dei vari personaggi animati protagonisti dei giochi didattici
  • apprendere l’uso del computer

Questi bambini possono intraprendere percorsi scolastici difficili e perdere, di conseguenza, la fiducia nella possibilità di imparare. Non diagnosticati possono sviluppare l'idea di non essere " bravi " o “intelligenti” e spesso possono evitare, anche in contesti extrascolastici, di confrontarsi con il mondo dei numeri, del calcolo e delle operazioni ( leggere l'orologio, contare i soldi e sapere operare con il resto, ecc. ).
Torna ai contenuti | Torna al menu