Il bambino dalla scuola per l'infanzia alla scuola primaria - Centro Ceral

Vai ai contenuti
FORMAZIONE > Aggiornamento docenti
  
IL BAMBINO DALLA SCUOLA PER L’INFANZIA ALLA SCUOLA PRIMARIA.

SVILUPPO TIPICO E ATIPICO DELLE COMPETENZE COGNITIVE, COMUNICATIVO-LINGUISTICHE E DELL’APPRENDIMENTO:
STRATEGIE E STRUMENTI PSICOEDUCATIVI DI SUPPORTO ALLA DIDATTICA

L’acquisizione di maggiori competenze teorico-pratiche da parte dei docenti riguardanti lo sviluppo tipico e atipico nel bambino delle competenze cognitive, comunicativo-linguistiche e dell’apprendimento, oltre a favorire migliori strategie   psicoeducative con il singolo bambino e con il gruppo, aumenta l’indispensabile capacità di ascolto e comunicazione empatica con i genitori. Le competenze comunicative da utilizzare con i genitori, oltre a favorire una migliore relazione di fiducia, si rendono indispensabili nelle circostanze in cui si sospettino atipie di sviluppo nel bambino; quest’ultima circostanza rimane uno dei compiti più difficili del docente. Conoscere cosa”, “quando”, “come“ e “se” comunicare ai genitori una difficoltà riscontrata nel bambino riduce sensibilmente i rischi per il docente di sottovalutarla, sopravalutarla, comunicarla male o non comunicarla affatto.

Argomenti

  • IL PENSIERO, IL LINGUAGGIO E LA LINGUA
  • LA COMUNICAZIONE
  • LE FUNZIONI DEL LINGUAGGIO: sociali e cognitive
  • L’INTELLIGENZA
  • LE TAPPE EVOLUTIVE NORMALI E INDICI PREDITTIVI DELLO SVILUPPO ATIPICO
  • IL GIOCO SIMBOLICO
  • L’IMITAZIONE
  • I NEURONI SPECCHIO: “Teoria motoria decodificazione del linguaggio”
  • LA GENESI DEI GESTI COMUNICATIVI
  • LA PRODUZIONE E LA COMPRENSIONE DEL LINGUAGGIO
  • LA FONETICA
  • LA FONOLOGIA
  • PRINCIPALI ELEMENTI DI DIZIONE PER INSEGNARE UNA CORRETTA PRONUNCIA  
  • LA MORFOSINTASSI
  • IL LESSICO, LA SEMANTICA E LA PRAGMATICA
  • LA FUNZIONE NARRATIVA
  • LE STRATEGIE EDUCATIVE
  • L’OGGETTO, IL NOME, L’IMMAGINE MENTALE: LE FORME E I COLORI
  • LA MEMORIA CINESTESICA E LA COORDINAZIONE OCCHIO-MANO: LA COPIA O IL TRATTEGGIO
  • SVILUPPO DELLA COMPETENZA GRAFOMOTORIA: MOTRICITÀ FINE E ANALISI DEL GESTO  
  • FUNZIONI DEL DISEGNO E CONTROLLO DEL MOVIMENTO: DUE VALUTAZIONI DISTINTE  
  • STADI EVOLUTIVI DEL DISEGNO
  • LA SCRITTURA, I PREREQUISITI E METODOLOGIE DIDATTICHE
  • MEMORIA UDITIVA E DISCRIMINAZIONE FONEMICA (STRUMENTI E TECNICHE)
  • MEMORIA VISIVA, I GRAFEMI E L’ORIENTAMENTO NELLO SPAZIO (STRUMENTI E TECNICHE)
  • MEMORIA CINESTESICA, IL MOVIMENTO DALL’INIZIO ALLA FINE (STRUMENTI E TECNICHE)
  • LE PRASSIE
  • L’INTELLIGENZA NUMERICA INNATA: UNA NUOVA DIDATTICA PER LA MATEMATICA DALLA SCUOLA DELL’INFANZIA ALLA PRIMARIA
  • L’ARCHITETTURA DEL SISTEMA DEI NUMERI E DEL CALCOLO: un ambito lessicale autonomo
  • LA RAPPRESENTAZIONE DEL NUMERO E LA TRANSCODIFICA
  • LE MANI COME STRUMENTO
  • DIFFERENZA TRA LE ABILITÀ DI CONOSCENZA DELLA STRUTTURA ORDINATA DEI NUMERI E SVOLGIMENTO DELLE OPERAZIONI DI CALCOLO
  • RIFLESSIONI E CONFRONTO TRA VARI STRUMENTI DIDATTICI: I REGOLI, LA LINEA DEI NUMERI E LE PALLINE

Sei/dieci incontri di tre ore ciascuno.
Sarà possibile concordare il numero totale degli incontri per ogni corso contattando la segreteria dello studio.
Torna ai contenuti | Torna al menu